Home dighe argini ture briglie
pontili sep. cuneo salino sfioratori palloni di spinta serbatoi carburante
dighe a vela piscine modulari convogliatori barriere miscellanea

JOLLYTECH sas

  DIGHE A VELA

La diga a vela un sistema di sbarramento nato in Russia circa un secolo fa ed ancora largamente utilizzato.

La struttura di sbarramento costituita da un telo semplice, disposto "a lenzuolo", sostenuto e regolato da una rete di tiranti di sostegno.

Con questo sistema possibile raggiungere altezze di ritenuta di dimensioni notevoli; quello che occorre dimensionare di volta in volta la tiranteria a corredo.

Il principio di funzionamento alquanto semplice: una vela di tessuto gommato immorsata al fondo ed alle pareti del corso d'acqua, sostenuta da due tiranti d'acciaio collegati a due pistoni idraulici dislocati su una trave posta sullo sbarramento stesso.

Una volta sollevata, la vela crea un  invaso d'acqua che pu essere utilizzato per differenti applicazioni, come ad esempio l'irrigazione dei campi durante le stagioni di magra.

L'abbattimento della vela, ad esempio in caso di piena, avviene automaticamente mediante un galleggiante che, quando il livello di monte raggiunge un'altezza prefissata, provvede a diminuire la pressione nei circuiti oleodinamici provocando il progressivo abbattimento della traversa, sul fondo del canale.

Un esempio italiano di questa tipologia di sbarramenti rappresentato dalle cinque vele installate sul Canale Scolmatore di Nord Ovest (C.S.N.O.) che collega il Seveso e l'Olona al Naviglio Grande in Lombardia.

Il C.S.N.O. nato agli inizi degli anni '80 per eliminare le sempre pi frequenti piene che inondavano Milano e dintorni. Per evitare che il drenaggio del canale provocasse danni all'agricoltura lombarda, si decise di bacinizzare con le cinque dighe a vela, che con i loro 4-5 metri di battente creano delle grandi riserve d'acqua, che ripristinano il livello di falda preesistente e regolarizzano gli eventuali superi irrigui immessi nel canale.

diga a vela.gif (37756 bytes)

struttp.gif (20087 bytes)

pirellip.gif (32609 bytes)

posap.gif (28297 bytes)
posa in opera

 

I vantaggi di questa tecnologia

sez1p.gif (23230 bytes)
sezione laterale
  • La forma del "lenzuolo gommato" tale, in condizioni di abbattimento, da aderire perfettamente al fondo ed alle pareti del canale

 

  • La traversa tracimabile e garantisce lo smaltimento delle portate eccedenti, senza provocare fenomeni di risonanza e quindi sollecitazioni a fatica sul reticolo strutturale.

 

  • Quando si abbatte, la sua struttura flessibile impedisce l'accumularsi degli inerti e dei detriti trasportati dalla corrente, garantendo sempre un corretto funzionamento.

 

  • Funziona anche in completa assenza di energia elettrica.

 

  • La manutenzione ridotta.
prs1.BMP (4562 bytes)
sezione frontale
ass1.BMP (7262 bytes)
vista assonometrica

 

 

JOLLYTECH sas
Via privata Claudia, 4 - 20158 Milano (Italy) - Tel (0039)02.39311005 - Fax (0039)02.39310655
P. IVA 10285830153 - Iscr. Tribunale di Milano n. 313191-7845-41 - email: jt@jollytech.it
Torna alla Home