Home dighe argini ture briglie
pontili sep. cuneo salino sfioratori palloni di spinta serbatoi carburante
dighe a vela piscine modulari convogliatori barriere miscellanea

JOLLYTECH sas

PROTEZIONE ANTISALE

La risalita della salsedine alla foce di un fiume può essere di grave pregiudizio all'impiego dell'acqua per l'irrigazione. Il problema è conosciuto come propagazione del cuneo salino (salt-wedge).

Lo sbarramento flessibile è l'unica struttura che permette di affrontare questo problema senza creare ostruzioni permanenti con conseguente aumento di pericolo di allagamenti durante le piene.

Infatti la diga gonfiabile è una tipologia di sbarramento che offre la possibilità di mantenere inalterata la sezione dell'alveo del corso d'acqua quando lo sbarramento non è in funzione, permettendo così il passaggio dell'acqua e di tutti i solidi trasportati.

SCHEMI DI FUNZIONAMENTO

cuneoan1.gif (23038 bytes)

I tipi di struttura flessibile impiegati per la protezione antisale possono essere: a tubolare o a struttura complessa.

Dighe a tubolare

Sono le prime sviluppate e sono state impiegate dagli americani fin dai primi anni del '900.

Lo sbarramento è costituito da un elemento tubolare ancorato al terreno lungo una o due generatrici, riempito con un fluido (acqua, aria o entrambi).

L'involucro gonfio ed irrigidito crea lo sbarramento che separa l'acqua salmastra dall'acqua dolce.

La movimentazione dello sbarramento avviene mediante una pompa che riempie o svuota il tubolare a seconda delle necessità.

In alcuni casi, ad esempio quando viene a mancare l'energia elettrica, è possibile manovrarlo mediante sifoni innescati automaticamente dal livello dell'acqua.

Il limite, in altezza, di questi tubolari è dettato dalla resistenza dei tessuti gommati disponibili sul mercato ed è circa 5-6 metri (al di sopra di queste dimensioni occorre farsi produrre ad hoc il tessuto). In lunghezza, invece, è circa 100 metri, non per vincoli fisico-meccanici, ma per ragioni di trasportabilità del telo (al di sopra di questa misura occorre frazionare l'impianto con pile intermedie).

tubolare.jpg (10486 bytes)
tubolare
tubolare abbattuto.jpg (14706 bytes)
tubolare abbattuto
tubolare con vela.jpg (10092 bytes)
tubolare con vela
 

Dighe a struttura complessa

Per superare i limiti dimensionali propri delle strutture tubolari sono stati proposti diversi concetti costruttivi.

Tra questi il più efficace è l'impiego di tiranti interni o esterni che, riducendo le dimensioni della struttura tubolare pura, permettono di ridurre anche le tensioni dei teli e inoltre stabilizzano complessivamente la struttura.

Con questi criteri si possono progettare strutture aventi altezze sensibilmente superiori ai 6 metri e resistenti a dislivelli di qualche metro.

taglio4.jpg (15443 bytes)
Diga flessibile sul canale Taglio contro la risalita del cuneo salino e per la realizzazione di un bacino irriguo: lunghezza max. 47 m - altezza 5,10 m - max dislivello fra monte e valle 2,50 m.
diga con tiranti metallici simmetrica.jpg (10967 bytes)
Diga con tiranti metallici interni ed esterni per ridurre le sollecitazioni: ciò avviene per alti fondali e notevoli dislivelli.
Questa tipologia di sbarramento è simmetrica e indifferente al dislivello che si viene a creare.

diga con tiranti metallici.jpg (12991 bytes)

Diga con tiranti metallici interni, di tipo unidirezionale.

Applicazioni di sbarramenti a geometria variabile

Cenni sulla teoria del cuneo salino

 

JOLLYTECH sas
Via privata Claudia, 4 - 20158 Milano (Italy) - Tel (0039)02.39311005 - Fax (0039)02.39310655
P. IVA 10285830153 - Iscr. Tribunale di Milano n. 313191-7845-41 - email: jt@jollytech.it
Torna alla Home